mercoledì 28 febbraio 2024

30 marzo 1987, Prince pubblica il suo nono album, Sign o’ the Times.

0

Sign o’ the Times (spesso stilizzato come Sign “☮︎” the Times ) è il nono album in studio del cantante, cantautore, produttore e polistrumentista americano Prince . È stato pubblicato per la prima volta il 30 marzo 1987 come doppio album dalla Paisley Park Records e dalla Warner Bros. Records. L’album è il seguito di Parade ed è il primo album da solista di Prince dopo lo scioglimento dei Revolution . Le canzoni dell’album sono state in gran parte registrate tra il 1986 e il 1987 in sessioni per le pubblicazioni che Prince alla fine ha abortito: Dream Factory , lo pseudonimo di Camillee infine il triplo album Crystal Ball. Prince alla fine scese a compromessi con i dirigenti dell’etichetta e ridusse la durata dell’uscita a un doppio album. Molti dei suoni di batteria di Sign o ‘the Times provenivano dalla drum machine Linn LM-1 e Prince ha utilizzato il sintetizzatore Fairlight CMI per sostituire altri strumenti. Si sente una strumentazione minima nell’essenziale ” Sign o’ the Times “, il primo singolo. Quattro canzoni contengono voci più acute per rappresentare l’alter ego di Prince “Camille”. La musica dell’album tocca una vasta gamma di stili, tra cui funk , soul , pop psichedelico , electro e rock . L’album ha raggiunto la posizione numero sei della Billboard 200 ed è stato certificato disco di platino dalla Recording Industry Association of America (RIAA) quattro mesi dopo la sua uscita. Ha anche raggiunto la top 10 in Austria, Francia, Nuova Zelanda, Norvegia, Svezia e Regno Unito e il numero uno in Svizzera. “Sign o’ the Times”, ” U Got the Look ” e “” sono stati tutti i primi 10 successi della Billboard Hot 100 . Dopo la morte di Prince nel 2016, l’album è rientrato nella Billboard 200 al numero 20. Sebbene non abbia avuto un successo commerciale come Purple Rain , Sign o ‘the Times è stato l’album più acclamato di Prince, essendo stato votato come miglior album del 1987 nel sondaggio della critica di Pazz & Jop . Incluso in molte liste dei più grandi album di tutti i tempi, è stato valutato da molti critici come il miglior album di Prince, davanti a Purple Rain . Scrivendo per The Rolling Stone Album Guide (2004), Michaelangelo Matos lo considerava “l’esempio più completo dell’ampiezza artistica di Prince, e probabilmente il miglior album degli anni ’80”. Nel 2017, l’album è stato inserito nella Grammy Hall of Fame.

Share.

Leave A Reply