domenica, Febbraio 17

Andy Warhol: la mostra sull’artista a Roma fino al 2019

0


Al complesso del Vittoriale di Roma 
resterà allestita fino al 3 febbraio 2019 una  mostra sull’artista che ha influenzato lo stile di vita degli anni ’80: Andy Warhol. Dopo le opere degli anni 60′ e ’70, che spaziarono dal cinema, alla fotografia e alla pittura, gli anni ’80 sono stati, per l’artista, un periodo di grandi cambiamenti: nessuno come lui è riuscito a tradurre in immagini le contraddizioni della società americana (e non solo) di quegli anni.  Tutte le sue opere lo hanno reso un riferimento assoluto per le nuove generazioni. Questo ha anche una componente velenosa e dannosa per la società, infatti, le opere hanno colori meno definiti, mischiati e la pittura diviene sempre più astratta. Poi ci sono state anche le serigrafie di personaggi famosi che compiono azioni  banali, ma che per Warhol avevano un grande significato: tutti hanno diritto a 15 minuti di celebrità e fare quello che facevano le celebrità per le persone è importante. In mostra ci saranno, quindi, tutte le icone del mondo musicale – rese poi opere d’arte – come Mick Jagger e Michael Jackson; alcuni volti del mondo del Cinema, come le attrici Liz Taylor e Marylin Monroe, il famosissimo barattolo della Campbell’s Soup, il quadro raffigurante il Vesuvio, che per Andy era “un avvenimento straordinario, il Vesuvio è molto più grande di un mito: è una cosa terribilmente reale“; insieme allo “scandaloso” adesivo della banana sulla copertina dell’album The Velvet Underground e alla lunga serie di Polaroid. Immagini, foto e quadri che rappresentano tutto e niente… Come diceva anche lo stesso Warhol: Non è forse la vita una serie d’immagini, che cambiano solo nel modo di ripetersi?”
(Redazione OttO fm)

 

Share.

Leave A Reply