mercoledì, Dicembre 2

29/09:::::::::Happy birthday LUKE AND MATT GOSS (BROS)

0

2019

Bros sono stati un gruppo britannico attivo tra il 1987 ed il 1991 composto dai fratelli gemelli Matt Goss (voce), Luke Goss (batteria) e Craig Logan (basso), che abbandonò la band nei primi mesi del 1989.I Bros si formarono nel 1984, anche se inizialmente si diedero il nome Caviar. Grazie alle loro continue performance live vennero notati dal produttore Nicky Graham e dal manager Tom Watkins, già con i Pet Shop Boys. Il loro primo album, Push, uscì nell’aprile del 1988, per l’etichetta CBS e raggiunse in Italia un buon numero #7. In Inghilterra arrivò invece fino al #2, trainato anche da una manciata di singoli orecchiabili: “I Owe You Nothing” (UK #1), “When Will I Be Famous?” (UK #2), “Drop the Boy” (UK #2), il doppio lato A “Cat Among the Pigeons” / “Silent Night” (UK #2) e “I Quit” (UK #4). Grazie alla loro avvenenza fisica, ebbero un grande successo tra le ragazzine, anche se, ad oggi, si contano numerosi fans di sesso maschile nelle varie mailing list e nei forum. Il fenomeno Bros diede luogo, alla fine degli anni ottanta, alla celeberrima Brosmania, isteria collettiva simile a quella che aveva caratterizzato il periodo d’oro dei Duran Duran, all’inizio degli anni ottanta, e precedente quella che avrebbe invece reso famosi i Take That agli inizi degli anni novanta.Durante un concerto a Berlino (dicembre 1988), il bassista Craig Logan, in seguito ad una sorta di esaurimento psicofisico, si rifiutò di salire sul palco e si limitò a suonare nel back-stage, da seduto. Poco prima, proprio per questo motivo, vi era stata una violenta lite tra lui ed il batterista, Luke Goss. Logan il giorno seguente tornò a Londra e, effettivamente, lasciò la band (salvo raggiungerla a febbraio del 1989 per ritirare il Grammy come miglior gruppo esordiente del 1988) e seguì una lunga disputa legale in quanto il bassista voleva avvalersi, anche da estromesso, del marchio “Bros” ; gli fu assicurata una buona uscita che prosciugò le casse della band, un colpo incredibilmente violento per le loro finanze. Logan è, ad oggi, un affermato manager nel mondo della musica, ha lavorato con diversi celebri artisti: per molti anni è stato manager di P!nk e dal 2012 è manager di Anastacia.Nell’ottobre del 1989 uscì il secondo album, The Time, preceduto dai singoli Too Much e Chocolate Box; i brani furono realizzati dai gemelli Goss e da Nicky Graham. The Time raggiunse il #4 nella chart inglese, ma non ottenne il riscontro (in termini di successo) ottenuto da Push. Da non ignorare, però, il celeberrimo Bros in 2 Summer, concerto che la band tenne presso il Wembley Stadium dinnanzi a 70.000 persone in delirio, a cui presero parte altri artisti (che fecero da apripista) quali Debbie Gibson e Kylie Minogue. Da The Timefurono estratti altri due singoli: Sister, dedicato alla sorella scomparsa l’anno prima in un incidente stradale, per mano di un automobilista ubriaco, e Madly in love.Dalla fine del 1989 e per tutto il 1990 la stampa britannica, senza alcun motivo apparente, si scagliò violentemente contro i gemelli Goss, ridicolizzandoli e facendo venire a galla i loro problemi finanziari, figli di alcuni accordi presi troppo in fretta con gli organizzatori degli eventi e con i vari manager.Dopo un periodo di silenzio relativamente lungo, nel settembre del 1991 uscì il terzo album, Changing Faces, estremamente più maturo sia nei testi che nel sound. Preceduto dal singolo Are you mine e seguito da Try, il disco ebbe però un piazzamento modesto (#18) nella chart inglese, e poco dopo i fratelli Goss, stanchi dell’accanimento mediatico, decisero (o meglio la decisione la prese Luke) di abbandonare il progetto Bros.Ad oggi Matt è un affermato cantautore, ha pubblicato 3 album solisti (The KeyOne e Early Side of Later), ha pubblicato, nel 2005, la propria autobiografia (More than you know) ed è in procinto di pubblicare un quarto album.Luke è ormai un celebre attore hollywoodiano.

Share.

Leave A Reply