giovedì, Luglio 16

17/08:::::::::Happy birthday ROBERT DE NIRO

0

Gli anni ottanta di ROBERT DE NIRO

 

 Nel 1980, De Niro vinse il Premio Oscar come miglior attore per la sua interpretazione del pugile italoamericano Jake LaMotta in Toro scatenato di Martin Scorsese. Per un intero anno prima dell’inizio della produzione, De Niro si è allenato insieme a LaMotta stesso e durante la produzione, Scorsese fermò le riprese per quattro mesi in modo che De Niro potesse guadagnare 30 chili per interpretare al meglio il pugile a fine carriera.

L’anno seguente ha recitato al fianco di Robert Duvall in L’assoluzione (1981), film noir che si incentra su due fratelli – uno un detective e l’altro un prete – che si mettono alla ricerca di un killer di prostitute. Poi tornò a lavorare con Scorsese per la quinta volta nel film Re per una notte (1983), dove interpreta Rupert Pupkin, aspirante comico che disperato per trovare la fama e il successo escogita un piano per rapire il presentatore di un talk show notturno (interpretato da Jerry Lewis), per ottenere una parte nel suo spettacolo. All’uscita nelle sale il film si rivelò un insuccesso, per poi essere rivalutato in seguito ed essere considerato un cult.

Il regista italiano Sergio Leone lo scelse per il ruolo di protagonista nel kolossal C’era una volta in America (1984). Attraverso l’utilizzo dell’analessi e dalla prolessi, il film racconta l’ascesa e la caduta del gangster ebreo David Aaronson Noodles dagli anni venti fino agli anni sessanta. Presentato fuori concorso in anteprima al Festival di Cannes, C’era una volta in America ricevette “15 minuti di standing ovation”, ricevendo ampi consensi dalla critica europea. Negli Stati Uniti il film si rivelò un flop, a causa della versione finale curata dal produttore e non approvata dal regista. In seguito anche in America il film venne apprezzato e viene considerato uno dei migliori film gangster degli ultimi anni.

Nello stesso anno tornò a recitare insieme a Meryl Streep nel film romantico Innamorarsi; successivamente il regista inglese Terry Gilliam lo ingaggia per un ruolo di supporto nel film fantascientifico Brazil (1985). Nel 1986 ha recitato insieme a Jeremy Irons nel film Mission di Roland Joffè, dove interpreta Rodrigo Mendoza, mercante di schiavi che, dopo aver ucciso in duello il fratello, decide di dedicarsi alla religione diventando gesuita accanto a padre Gabriel (Irons).  Il film vinse poi la Palma d’oro al Festival di Cannes del 1986.

Dopo quasi vent’anni, De Niro tornò a lavorare per Brian De Palma per il quale interpretò il boss Al Capone nel film campione d’incassi The Untouchables – Gli intoccabili, dove recitò accanto a Kevin Costner e Sean Connery. Nello stesso anno ha interpretato Satana nel thriller Angel Heart – Ascensore per l’inferno, insieme a Mickey Rourke.

Recita poi in Prima di mezzanotte del regista Martin Brest, dove interpreta un cacciatore di taglie alla ricerca di un ragioniere che ha disperso 15 milioni di dollari di un boss in beneficenza; il film fu un successo di critica e pubblico. Nel 1989 è il protagonista del dramma Jacknife – Jack il coltello e della commedia Non siamo angeli, dove recita insieme all’amico Sean Penn. Fonte Wikipedia

 

Share.

Leave A Reply